Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 23 novembre 2012

Il gioco del grazie

Questa settimana la concludo così, col gioco del grazie. Grazie, in ordine sparso, non di importanza. A Ale che si accontenta della mia cucina e mi lascia libera. A Ana che ama le mie bimbe con tanta dedizione quando non posso esserci. Le nonne che mi aiutano sempre. Ai miei colleghi che mi capiscono quando sembro una pazza. Alle mie amiche che, so, ci saranno sempre per me. Alle mie bimbe che ogni giorno mi insegnano quanto è meravigliosamente folle la vita.
A chi va il vostro grazie quotidiano, o settimanale?

8 commenti:

  1. Il mio va a te, mia salvatrice! Muà! Muà! Muà!!!
    P.S. torno seria: bellissimo post :-)

    RispondiElimina
  2. Grazie alla mia mamma, che il prossimo we mi tiene il pargolo, alla mia migliore amica che mi chiama alle 8.30 del mattino per aggiornarmi sugli ultimi speteguless e mi fa sentire un po' meno distante, e al mio cucciolo, che oggi all'acquario a Genova guardava meravigliato i delfini e mi ha fatto passare ogni malumore, e poi va beh, grazie anche a Ricà, che stasera (come molte altre sere) ha pulito la cucina! Bello questo post, è giusto dire grazie, bisognerebbe farlo più spesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belli i tuoi grazie!;-) e sono felicissima che l'idea del grazie ogni tanto vi piaccia!!! Baci da Alba fin lassù!

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Appena passato il giorno di riingraziamento in America, mi sembra molto tempestiva questo post! Quest'anno l'abbiamo celebrato qui in Italia, insieme con i miei genitori che erano qui per una visita. Adoro la festa perche' tratta veramente di riingraziare - non e' legata alla religione, a nessun santo, nessuna cosa dello stato ecc....semplicemente, dici grazie per le cose che ti danno la fortezza di andare avanti ogni anno. Quest'anno ho riingraziato sopratutto per famiglia, averla qui con noi un po' durante la gravidanza, e anche per Francesco - uomo di pazienza enorme che sopporta i miei capricci e momenti dificili. :0) Ho riingraziato anche per la nuova vita che sta crescendo dentro di me, insomma....un anno pieno di grazie, che bello!E non posso dimenticare, riingrazio anche per il tacchino da 7 kili, senza di cui no ci sarebbe stato nemmeno il Thanksgiving!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Non ricordavo che il thanksgiving fosse in questo periodo, e nemmeno che avesse qusto significato! Che figata avere amiche internazionali, lo adoro!!
      Tanti baci a te e alla pancia.
      Oggi ti ho vista mentre uscivi da lavoro, eri bellissima!! Ombrello fluo e stivale da pioggia colorato...really fashion!
      Many kisses

      Elimina
  5. Ciao cara, i colori brillanti hanno anche la funzione che nessuna mi prende sotto la macchina nella pioggia!!! E' non dimentico MAI l'ombrello! Bacio, Sara

    RispondiElimina