Si è verificato un errore nel gadget

sabato 23 marzo 2013

A ognuno le sue

Stasera riflettevo sul fatto che ognuno debba sapersi prendere le proprie responsabilità. Sulla base delle relazioni che crea con gli altri, o che si trova a dover vivere. Quel tipo di responsabilità che va oltre l'ego e l'egoismo. Che ci deve portare a rivedere ogni giorno noi stessi, nel rispetto degli altri, dei loro ruoli e delle loro emozioni. Non si può pensare di vivere soli, a meno di non essere eremiti. Quindi dobbiamo assumerci le responsabilità per quello che siamo, facciamo e diciamo, andando oltre alla nostra difesa personale. Si può cambiare idea, si può ammettere di aver commesso errori, si può anche chiedere scusa quando serve. Con la consapevolezza però di aver imparato qualcosa di nuovo, cercando di non cadere nelle stesse mancanze; sennò è puro teatro emotivo.
Ecco, in una parola assumersi le responsabilità.
Quanto costa chiedere scusa? Quanto è difficile ammettere di aver sbagliato?

2 commenti:

  1. Cara, con me su questi temi sfondi una porta aperta. Eppure evidentemente è più difficile di quanto sembri. Mah!
    P.S. hai visto che sono migrata su Wordpress?

    RispondiElimina
  2. credo che spesso si dia alla parola "scusa" poco valore. Mi è capitato sovente di chiedere scusa per chiudere una discussione difficile ed evitare di andare oltre. Poi però quando lo fanno con me divento una iena. Sicuramente ammettere di sbagliare presuppone di analizzare se stessi e i propri errori, e non sempre risulta facile e immediato. Quando ci si riesce, però, è una piccola grande conquista, un bel passo avanti per diventare grandi!

    RispondiElimina