Si è verificato un errore nel gadget

sabato 5 ottobre 2013

Risposte finalistiche

Questa età esige risposte finalistiche. Un esempio di risposta finalistica? "perché piove?"
"affinché i fiori crescano". (...) La risposta finalistica concede cinque minuti buoni di tranquillità. Provarla significa adottarla. Le domande, impossibili e bellissime, che ci possono fare i bambini sono infinite. E infinite sono le risposte che possiamo provare a dar loro. Giuste e sbagliate. Meditate e distratte. Originali e scopiazzate. Convincenti e improbabili. Ma sono risposte.
Diamo loro delle risposte, sempre.
Perché, indipendentemente da quali sono le parole che precedono il punto interrogativo, la richiesta è sempre una e una sola: stai con me.
E il nostro rispondere, anche col fiato corto, dev'essere sempre: sì, piccolo, sto con te e ci sarò sempre. 
 Buona lettura. E buona fortuna.

Questa è la prima pagina del libro che sto iniziando a leggere "53 risposte verosimili alle 42 domande impossibili dei nostri figli" della Scuola Holden, Feltrinelli.
Fantastico esordio! Vi diró;-)
Buona notte

3 commenti:

  1. Appena Giulia inizia a fare certe domande, tra qualche anno, imprestamelo!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, leggilo subito, fidati, ti porti avanti con i lavori!! Loro sono più avanti di noi, dobbiamo mettercelo in testa!!! Baci a giuly

      Elimina
  2. ce l'ho anche io, me l'ha regalato mia mamma...lo tengo ancora sul comodino, il periodo dei perché non è ancora arrivato, ma l'impostazione che hai descritto mi piace molto...

    RispondiElimina