Si è verificato un errore nel gadget

martedì 8 gennaio 2013

E infine...

E infine me la sono beccata pure io. Un bella influenzona di quelle pesanti pesanti. Poca febbre, tanto catarro da naso e gola, tanta spossatezza e una faccia che sembra mi abbiano picchiata. Domani dovrei stare un pochino meglio e riprendere la mia vita di sempre, che avevo messo in pausa dall'inizio delle vacanze-reclusione. Dopo un pò di giorni di vita da casa, ho davvero voglia di tornare la fuori, coni miei ritmi e le mie aspettative. Sto pensando a tutti i propositi di questo anno nuovo, e mi impegnerò con tutta me stessa per fare sempre del mio meglio.
Alice tra poco compirà 3 anni e davvero non mi pare vero. Lo so, lo dicono tutti i genitori, ma in fondo tutti possiamo dichiararlo: il tempo vola. Quindi, perchè aspettare?
Vi è mai capitato di aspettare a lungo di dire / fare qualcosa e poi il tempo è stato più veloce? O pensate che comunque, ci sia sempre ancora tempo?

3 commenti:

  1. 'azz, ti avevo appena scritto per chiederti come andava, e leggo che sei reduce dall'influenza. Ora va meglio?
    Anche oggi tiri fuori un bell'argomentino da niente, il tempo. Provo anche stavolta a dirti la mia: il tempo che abbiamo a disposizione è limitato, ma è tutto buono. Ovvero, per me, l'importante è fare quello che abbiamo intenzione di fare, fino all'ultimo. Cioè non è mai troppo tardi. Però meglio non rimandare, che non si sa mai... (forse ho fatto un po' di confusione, ma spero di essermi comunque spiegata...)

    RispondiElimina
  2. Ciao Adri! Finalmente sto meglio, da oggi. È stata una settimana di reclusione domestica faticosa, soprattutto per il mio stato fisico spossato da febbre e tosse da campioni.
    Oggi respiro. Era da anni che non prendevo una sberla cosi'!!
    Grazie per il ruo post, che non posso far altro che condividere! Meglio non rimandare, se qualcosa ci sta a cuore.
    Buon fine settimana, in tour se non sbaglio, no?
    Ciaooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui è in tour, io albensis :-)
      Sono contenta che tu ti sia ripresa!
      Ora leggo il post sul libro di Marilde... :-)

      Elimina